Come e perchè limitare gli insetti striscianti in casa

insetti striscianti

Gli insetticidi ad ampio spettro si possono dividere in due grandi gruppi: quelli per gli insetti striscianti e quelli per gli insetti volanti.

Con la locuzione “insetti striscianti” si intendono tutti quelli insetti che non hanno le ali, come formiche, ragni, pulci o termiti, oppure quelli che pur avendole non le usano per spostarsi, come alcune specie di scarafaggi.

Perché eliminare gli insetti striscianti in casa

Pur con le loro differenze, un po’ tutti gli insetti striscianti rappresentano una insidia poiché possono essere fonte di allergie e vettori di importanti malattie.

Formiche, ragni e pulci dei letti possono mordere e provocare allergie, così come i loro escrementi possono scatenare asma, riniti e congiuntiviti. Gli scarafaggi e le formiche entrano nelle nostre case alla ricerca di cibo: se entrano in contatto con alimenti liberi possono contaminarli con batteri e virus.

Le tarme e alcune formiche possono danneggiare il legno e le strutture. Possono proliferare rapidamente e causare danni alle strutture e ai mobili in legno. Allo stesso modo possono danneggiare i vestiti e i tessuti.

Gli scarafaggi oltre a contaminare il cibo possono causare odori sgradevoli in casa.

Infine non vanno sottovalutate il disgusto verso alcuni insetti, come le blatte, o la paura, come nel caso dei ragni.

Come prevenire l’ingresso in casa

Nella maggior parte dei casi sono attratti dalle nostre case perché sono alla ricerca di cibo. Se teniamo pulito il pavimento e conserviamo tutti gli alimenti in contenitori chiusi, non troveranno nulla di interessante e se ne andranno. Tendono a creare delle colonie solo nei luoghi in cui c’è disponibilità di cibo.

Ogni insetto ha caratteristiche e abitudini differenti e dovremo tenerne conto nell’azione di prevenzione e lotta. Per esempio gli scarafaggi preferiscono muoversi di notte e potremmo accorgerci della loro presenza solo troppo tardi, quando hanno già creato un nido in casa da qualche parte. Se il tuo problema sono le formiche, leggi anche questo articolo! Se invece sono gli scarafaggi, ti suggeriamo questo articolo!

Attenzione in particolari agli ambienti umidi, apprezzati da molti insetti, come le blatte.

Per evitare l’ingresso di insetti dall’esterno, sigilliamo le eventuali crepe e i buchi delle pareti e delle porte.

Sempre a titolo preventivo, possiamo posizionare delle trappole per formiche nei luoghi più esposti al problema. Si tratta di trappole inaccessibili ad altri animali con una sostanza attrattiva e insetticida.

Come comportarsi in caso di presenza di insetti striscianti

Se abbiamo il sospetto di avere a che fare con una colonia, di formiche o scarafaggi, dovremo anzitutto eliminare la “regina” che vive rintanata a non esce mai. Spesso dobbiamo agire in cucina o in bagno, cioè gli ambienti più umidi e vicini al cibo, e dobbiamo effettuare interventi localizzati. In questi casi sono molto utili i gel insetticidi con siringa: ne bastano poche gocce per eliminare l’intera colonia. Ci sono siringhe per formiche e per scarafaggi.

Per interventi più importanti, possiamo ricorrere a insetticidi specifici per insetti striscianti. A seconda del tipo di locale nel quale operiamo (casa, cuccia del cane, cantina, magazzino, ecc.) e del tipo di superfici, possiamo scegliere tra insetticidi in polvere, granulari o liquidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *