Come coltivare le Peonie erbacee in vaso sul terrazzo

coltivare le Peonie

Possiamo coltivare le Peonie erbacee per la bellezza ed eleganza dei loro fiori estivi. Possiamo scegliere tra un’ampia offerta di varietà e ibridi con fiori con forme e colori differenti. Ci infatti Peonie con fiore semplice, semidoppio e doppio.

Le Peonie erbacee vanno distinte dalle Peonie arbustive che hanno un fusto lignificato e non seccano in inverno.

Dove coltivare le Peonie erbacee

Le Peonie erbacee possono essere coltivate in giardino, per decorare le aiuole o le bordure, oppure in vaso sul terrazzo. Nel secondo caso sceglieremo delle varietà che si sviluppano poco in altezza: mentre in giardino possiamo coltivare con successo anche gli ibridi che raggiungono i 100 cm.

Scegliamo una posizione soleggiata poiché la pianta necessità di almeno 6/8 ore di luce solare diretta al giorno.

Coltivazione e irrigazione

Le Peonie erbacee sono piante rizomatose e si trapiantano in primavera, quando il pericolo delle gelate è stato scongiurato.

Se coltiviamo le Peonie in vaso, scegliamo un terriccio per piante da fiore e forniamo le sostanze nutritive con un biostimolante liquido per piante fiorite. Va diluito nell’acqua per l’irrigazione ogni 10 giorni, da aprile fino al termine della fioritura.

Se si tratta di varietà con steli alti, meglio sostenerli con un tutore per evitare che i colpi di vento li pieghino.

Il terreno delle Peonie appena trapiantate va mantenuto umido con irrigazioni periodiche. In estate intensifichiamo con l’aumentare delle temperature. Evitiamo gli eccessi e irrighiamo soltanto quando il terriccio si è asciugato: tocchiamo periodicamente il terriccio superficiale e irrighiamo solo quando lo troviamo asciutto.

Contrariamente alle Peonie arbustive, quelle erbacee in inverno tendono a ingiallire e seccare. È il normale ciclo vegetativo della pianta: la radice rimarrà attiva e nella prossima primavera tornerà a germogliare e fiorire.

Se possibile, lasciamo seccare completamente la pianta prima di tagliarla: in questo modo le sostanze nutritive verranno accumulate nella radice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *