Come coltivare i Cavoli ornamentali in giardino

coltivare i Cavoli ornamentali

Possiamo coltivare i Cavoli ornamentali per dare un tocco di colore e di originalità in inverno alle bordure e alle aiuole fiorite del giardino.

Quelli che conosciamo come Cavoli ornamentali sono una particolare selezione di varietà e ibridi dei normalissimi Cavoli (Brassica oleracea), caratterizzate da foglie molto colorate e usate come piante decorative.

Possono essere viola, verdi, bicolori verdi e viola oppure verdi con variegature bianche. In alcune la parte più decorativa è il cespo centrale, in altre le foglie laterali colorate o frastagliate. Per creare bordure autunnali si abbinano benissimo con le Eriche e i Ciclamini.

Dove coltivare i Cavoli ornamentali

Si coltiva come pianta annuale da settembre fino a marzo al termine del ciclo vegetativo. Tollerano il freddo fino a -10°C e possiamo coltivarle in tutta Italia, sia in giardino sia in vaso.

Crescono meglio in una posizione esposta al sole, ma vivono bene anche in mezz’ombra.

Come coltivare i Cavoli ornamentali in giardino

In autunno possiamo trapiantare i Cavoli ornamentali nelle bordure e nelle aiuole. Una settimana prima del trapianto prepariamo le buche d’impianto e stendiamo sul fondo una dose generosa di perle bioattivanti. Sono prodotti di origine naturale, stimoleranno l’attecchimento delle piante e favoriranno una sana attivazione dei processi metabolici della pianta. Questa prima dose sarà sufficiente fino alla primavera.

Nel nord Italia possiamo iniziare il trapianto già a settembre. Nel sud meglio aspettare ottobre se le temperature sono ancora troppo alte. I Cavoli ornamentali non amano il caldo afoso e il clima secco.

Come irrigare i Cavoli ornamentali

Evitiamo di far asciugare il terreno e irrighiamo quando risulta asciutto al tatto.

Se ci sono ancora giornate calde e con sole, dovremo irrigare frequentemente. Man mano che arriverà il freddo e le piogge diventano quasi indipendenti.

Evitiamo di irrigare le foglie: stimoliamo lo sviluppo di malattie fungine che danneggerebbero l’estetica della pianta e delle foglie.

Come curare i Cavoli ornamentali

Sono piante indistruttibili e seguendo questi semplici consigli dureranno fino a marzo, quando li estirperemo per sostituirli con fioriture primaverili ed estive.

Se le foglie esterne si rovinano possiamo tagliarle per ridare un aspetto ornamentale alla pianta.

Il nemico naturale più pericoloso dei Cavoli ornamentali è la Lumaca: entrambe amano gli ambienti umidi. Per limitare la presenza delle Lumache possiamo utilizzare la Sepiolite. È una sostanza granulare di origine minerale assorbente e con spigoli vivi che le lumache non riescono a superare: in questo modo possiamo creare una “barriera fisica” inaccessibile a questi animali. Le lumache non vengono quindi uccise, ma respinte fuori dalla zona delimitata dalla barriera. La Sepiolite resiste alla pioggia e agli agenti atmosferici e mantiene intatte le sue proprietà per lungo tempo una volta applicata.

In presenza di una invasione di lumache possiamo ricorrere a un lumachicida a base di fosfato ferrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *